Le tue radici nel futuro
Link profilo Facebook Link profilo Instagram Link profilo Twitter

Criteri riconoscimento crediti

(dal PTOF)

All'allievo verrà attribuito il punteggio del credito in base alla media dei voti conseguiti, compresa la condotta, in sede di scrutinio finale, all'interno della banda di oscillazione relativa. Il riferimento è la Tabella "A" allegata al D. M. n. 99/2009. 

Media dei voti

III anno

IV anno

V anno

M = 6

3-4

3-4

4-5

6 < M ≤ 7

4-5

4-5

5-6

7 < M ≤ 8

5-6

5-6

6-7

8 < M ≤ 9

6-7

6-7

7-8

9 < M ≤ 10

7-8

7-8

8-9

 

In base alle norme vigenti e alla relativa giurisprudenza, l’attribuzione del punteggio di credito è effettuata dal competente Consiglio di Classe, alla presenza di tutti i docenti, compresi i docenti di RC limitatamente agli alunni che si avvalgono di tale insegnamento. Anche i docenti di Materia Alternativa partecipano a pieno titolo alle operazioni di valutazione periodica e finale, limitatamente agli alunni che si avvalgono di tale insegnamento.

Il punteggio del credito, dunque, è attribuito da tutti i docenti che hanno il diritto e il dovere di farlo con riguardo al profitto, tenendo conto dell’assiduità della frequenza, dell’interesse e dell’impegno nella partecipazione al dialogo educativo, alle attività complementari e integrative, alle altre attività come descritte di seguito.      

Criteri di riconoscimento delle attività che contribuiscono all’attribuzione del credito, nell’ambito della banda di oscillazione previsto dalla norma.

In base alle diverse esperienze condotte dagli studenti, i le esperienze che danno luogo a credito possono essere suddivise nelle seguenti aree:

A. didattica - culturale

B. del volontariato

D. dello sport.

Le attività possono essere organizzate dal Liceo o da altri ma, in ogni caso, devono essere svolte in orario extra - curricolare e possedere congiuntamente  i seguenti requisiti:

  • l’attività deve essere qualificata e documentata;
  • l’attività deve far acquisire competenze preferibilmente coerenti con l’indirizzo liceale;
  • l’attività deve contribuire alla formazione della persona/del cittadino e alla sua crescita umana, civile e culturale.            

Si riconoscono pertanto:

  • frequenza di almeno due terzi del monte ore previsto per i corsi finalizzati al conseguimento delle certificazioni linguistiche di livello A2, B1, B2 riconosciute a livello europeo e rilasciate, dopo il superamento dell’esame, dagli enti certificatori accreditati dal MIUR, (Trinity, Cambridge, Goethe Institut, Alliance Française, Cervantes). Per la classe terza si valuteranno anche i corsi seguiti nel periodo precedente l’anno scolastico di riferimento;
  • frequenza di almeno due terzi del monte ore previsto per i corsi di potenziamento di chimica e di biologia;
  • attività teatrale;
  • attività nell’Associazione “Giovani per la Scienza”;
  • qualificazioni in ambito matematico in giochi organizzati dal MIUR, (Olimpiadi della Matematica, Giochi di Archimede) e all’interno del nostro Istituto, (Borsa di Studio Vandelli);
  • mobilità all’estero con Organismi riconosciuti dal MIUR;
  • conseguimento dell’ECDL (Patente Informatica Europea);
  • attività di Orientamento in uscita, gestita dalla Scuola, frutto di convenzione con l’Università e con attestazione finale;
  • contributo alle attività di informazione/promozione del Liceo se la partecipazione è pari a almeno i due terzi delle attività previste;
  • ruolo di tutoraggio nell’ambito del progetto di assistenza allo studio gestito direttamente dagli studenti (che ha dato buoni risultati, nell’anno di avvio, 2015 – 16 anche se va migliorato in alcuni punti);
  • esperienze di accoglienza in qualità di hostess durante convegni o seminari organizzati dal Liceo o da soggetti esterni;
  • attività musicali svolte in modo continuativo presso i Conservatori di Musica;
  • attività sportive di qualsiasi genere riconosciute dal CONI e a fronte di un tesseramento presso una Società;
  • partecipazione a selezioni e/o gare nazionali e/o regionali, (rientrano in questo     ambito anche i corsi e le esibizioni di danza);
  • attività di volontariato, legate alla solidarietà e alla cooperazione. Si ribadisce che la partecipazione non deve essere sporadica ma continuativa e certificata nella modalità e nei tempi;
  • attività di gestione gruppi, (scout, animazione e intrattenimento presso centri dell’infanzia e giovanili). Si ribadisce anche in questo caso che la partecipazione non sia sporadica ma continuativa e certificata nella modalità e nei tempi.

Tutta la documentazione relativa alle attività svolte, presentata per il riconoscimento del credito, deve riportare con precisione gli estremi indicativi dell’Organizzazione che la rilascia, la descrizione sintetica dell’attività svolta, i tempi entro cui questa è avvenuta, l’impegno profuso, i compiti svolti e i risultati raggiunti.

Tale documentazione deve pervenire al Coordinatore di classe tassativamente entro il 15 maggio in modo da averne contezza in congruo anticipo.

 

Si precisa che:

1. Tranne i casi specificati ai punti precedenti, non si attribuisce un credito ai vincitori di concorsi poiché beneficiano già di un premio.

2. Non si attribuisce un credito per lo svolgimento di attività per le quali lo studente è in possesso di una qualifica professionale ed è retribuito, (allenatori, animatori, formatori, bagnini ecc.).

3. Non si attribuisce credito per la partecipazione a stages linguistici/vacanze studio estivi poiché, per evidenti motivi, l'adesione è subordinata anche alla disponibilità economica delle famiglie degli studenti. L’intento è evitare ogni possibile sottolineatura di “differenze” per quanto riguarda, appunto, lo status socioeconomicodegli studenti e delle famiglie.